NEWSLETTER  

 Candidatura della zona dei vigneti terrazzati del versante  retico della Valtellina per il Patrimonio Mondiale UNESCO 
L'obiettivo più ambizioso di ProVinea è la candidatura della zona dei vigneti terrazzati del versante retico della Valtellina per il Patrimonio Mondiale UNESCO.
Scopo ultimo dell'iniziativa è l'ottenimento del riconoscimento del "valore eccezionale ed universale" del paesaggio viticolo della Valtellina in base ai criteri di selezione previsti dalla Convenzione Internazionale sulla protezione del Patrimonio Mondiale Culturale e Naturale (the World Heritage Convention) adottata durante la Conferenza Generale dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura (UNESCO - United Nations Educational, Scientific and Cultural Organization) riunitasi a Parigi nel 1972.
Attualmente 177 paesi hanno aderito alla Convenzione, rendendola uno dei maggiori strumenti legali internazionali per la protezione del patrimonio culturale e naturale.
L'iniziativa di candidare i vigneti terrazzati valtellinesi quale patrimonio dell'umanità riconosciuto dall'UNESCO è stata promossa dalla Banca Popolare di Sondrio, che sostiene concretamente il progetto. L'istituto di credito fortemente radicato nella sua terra d'origine, riserva da sempre massima attenzione al settore primario e, in tale ambito, la vicinanza all'importante comparto vitivinicolo è da sempre particolarmente attiva.
Secondo ProVinea i terrazzamenti vitati valtellinesi soddisfano pienamente i criteri di selezione utilizzati dall'UNESCO per l'inclusione dei beni culturali nel Patrimonio Mondiale.
In particolare:
  • aver esercitato un'influenza considerevole, in un dato periodo o in un'area culturale determinata, sullo sviluppo dell'architettura, delle arti monumentali, della pianificazione urbana o della creazione di paesaggi;
  • costituire testimonianza unica o quantomeno eccezionale di una civiltà o di una tradizione scomparsa;
  • offrire esempio eminente di un tipo di costruzione o di complesso architettonico o di paesaggio che illustri un periodo significativo della storia umana;
  • costituire esempio eminente di insediamento umano o di occupazione del territorio tradizionale, rappresentativi di una cultura, soprattutto quando esso diviene vulnerabile per effetto di mutazioni irreversibili.
Il 21 gennaio 2005 ProVinea, congiuntamente alla Provincia di Sondrio, ha presentato al Ministero per i Beni e le Attività Culturali la domanda affinché la zona dei vigneti terrazzati del versante Retico della Valtellina venga inclusa nella lista propositiva italiana ai fini della successiva inclusione nella Lista del Patrimonio Mondiale UNESCO, quale "paesaggio culturale evolutivo e vivo".
Il 1° giugno 2006 la candidatura della Valtellina è stata inclusa dall'Ufficio Lista del Patrimonio Mondiale UNESCO presso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali nella LISTA PROPOSITIVA ITALIANA (tentative list) depositata presso l'UNESCO.
La tentative list è un inventario di siti che ogni Stato ha l'intenzione di proporre per l'iscrizione nel corso degli anni futuri.
Scarichi la SINTESI del documento di presentazione della candidatura a Patrimonio Mondiale dell'Umanità nelle tre versioni italiano, inglese e francese, e l'ELENCO delle lettere di sostegno alla candidatura UNESCO in formato pdf.


Link
www.unesco.org - UNESCO
www.unesco.it - Commissione Nazionale Italiana UNESCO


  Designed by ValtNet ValtNet 2007 - 2017 Codice fiscale 93014480144